Ricordiamoci dei bambini

Propongo che a partire da quest’anno la nostra associazione aderisca alla celebrazione della GIORNATA DELLA MEMORIA DEI BAMBINI VITTIME DELLA VIOLENZA, DELLO SFRUTTAMENTO E DELL’INDIFFERENZA (quest’anno giunta alla 11° edizione), istituita dall’Associazione METER di don Fortunato Di Noto (www.associazionemeter.it), meritoria realtà che da quasi 20 anni si occupa di tutela dell’infanzia e di lotta alla violenza, alla pedofilia e al rischio Internet ad essa legato.

Questo è il messaggio:”Dal 25 aprile alla prima domenica di maggio l’Associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto, celebra la Giornata della Memoria dei Bambini vittime della violenza dello sfruttamento e dell’indifferenza (GMBV).

La tua adesione sarebbe il filo comune che ci lega nel servizio, nella Chiesa e nella Società all’infanzia, coinvolgendoti nelle celebrazioni, che potete organizzare nelle parrocchie, nelle scuole, nelle associazioni, negli enti pubblici e privati della tua città.

La Giornata della Memoria dei bambini – vittime della violenza, indifferenza e sfruttamento – viene celebrata presso la Parrocchia Madonna del Carmine di Avola dal 1995 (su richiesta di famiglie e dei gruppi di bambini). Nel 1995, a motivo di un tentato omicidio a danno di una bambina di 11 anni e dopo vari episodi di racconti di abusi e, successivamente dopo il suicidio di un ragazzo di 14 anni, la comunità cristiana guidata da don Fortunato Di Noto, iniziò a riflettere sulla condizione dell’infanzia e dell’ adolescenza, impegnandosi contro ogni forma di sfruttamento e di abuso all’infanzia, concentrando sforzi e risorse nel contrastare la pedofilia e la pedopornografia.  Nel 1996 e, successivamente, nel 1998, si aggiunsero tristi vicende accadute in Italia e all’estero (Belgio); anni che videro una “stagione di violenza e di sangue”, l’apice della violenza su bambini, sottratti al calore delle loro famiglie. Parallelamente la pedofilia, e il suo strutturarsi a livello criminale e con conseguenti pseudo-celebrazioni di ‘orgoglio pedofilo’, impose un ulteriore slancio alla Giornata della Memoria dei bambini che negli ultimi anni ha assunto carattere nazionale, strutturata con due momenti celebrativi (il primo commemorativo: preghiere e riflessioni; il secondo dedicato ai bambini e alle famiglie.) Nel 2002, su sollecitazione istituzionale ed ecclesiale, la GMB è diventata un appuntamento e un forte richiamo in Italia e all’estero per la Chiesa, la società civile e le realtà politiche e culturali. Una Giornata che di anno in anno cresce, si sviluppo e coinvolge sempre più istituzioni, realtà ecclesiali, civili e politiche.

Per rendere visibile la sua partecipazione la nostra sottosezione dovrebbe inviare una e-mail a questo indirizzo: info@associazionemeter.it proponendo questa campagna alla Presidenza nazionale.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *